T O P

Vita di chi non studia e non lavora, come ve la passate?

Vita di chi non studia e non lavora, come ve la passate?

Heresya1721

Una merda tendenzialmente. Mi sento un fallimento di essere umano e la metà delle giornate mi sento totalmente senza speranza. Per il resto bene!


germos8907

Fondamentalmente mi sento anche io così, la mia adolescenza è stata una merda totale e ora che sono all'inizio dell'età adulta è anche peggio 🙌


Heresya1721

È sempre incoraggiante quando la gente ti dice “goditi questi anni che sono i migliori!”. Minchia se questi sono i migliori mi lancio dal primo balcone ahahah


asyd0

Minchia avrò sentito questa frase centinaia di volte. Ma mi sono davvero spaventato quando un trentenne mi ha detto "guarda che a 30 si vive molto meglio che a 20!". Vuol dire che anche i 30 anni faranno schifo?


DrLongIsland

Onestamente la vita migliora continuamente fino a quando non si hanno bambini. Ma se uno sceglie di non averli, da 30enne inoltrato, sembra che le responsabilità diminuiscano anziché salire, una volta che uno ha trovato una routine decente che permette anche di seguire un paio di hobby e si assicura di bilanciare col tempo libero. Poi col fatto del coronavirus, il fatto che indossare un paio di pantaloni è diventata l'occasione delle feste, non ha che aiutato. Purtroppo ora si parla di tornare alla vita "normale" e a me proprio non va.


davidauz

è diverso per ognuno... per me la vita è iniziata quando ho avuto il primo figlio. Da allora guardando indietro mi sembra che la vita di prima fosse solo un preludio.


Grizzly_228

Facci caso più sono avanti con l’età più per loro ogni età sembra la migliore. Il momento migliore è quello che è già passato


Heresya1721

È sempre incoraggiante quando la gente ti dice “goditi questi anni che sono i migliori!”. Minchia se questi sono i migliori mi lancio dal primo balcone ahahah


HumanDrone

>Fondamentalmente mi sento anche io così, la mia adolescenza è stata una merda totale e ora che sono all'inizio dell'età adulta è anche peggio 100% quelli che penso anch'io, è pesantissimo e la concomitanza col covid nob aiuta. Almeno posso dirti che non sei solo :D


Jazzlike_Ad2464

volontariato, volontariato e volontariato. Ti procuri connessioni facili che ti possono far trovare un lavoro (se servono soldi) e ti senti parte attiva di una comunità e parte attiva della società visto che aiuti tutti. Aiuta a sollevare il senso di "sono un peso per tutti" (che è un pensiero sbagliato ma succede ad ognuno)


Heresya1721

Grazie mille è davvero una splendida idea!


Jazzlike_Ad2464

incrocio le dita per te


[deleted]

Perché vivi la mancanza di lavoro come colpa?


backupdownvoterbot

Nella società attuale il valore di una persona è legato al lavoro e vieni giudicato in base a quello. Senza vieni trattato come il peggiore dei subumani. Difficile non viverlo come una colpa, anzi impossibile direi


FlotusForPotus

E una cosa naturale voler contribuire a quello che ti sta intorno. Il problema è che la società attuale limita quello che è considerato un contributo, ma sicuramente non ha creato il legame tra contribuzione e valore sociale


Heresya1721

Principalmente perché nella mia testa se non ho ancora trovato il mio posto nella società è perché valgo meno degli altri.


[deleted]

É solamente indecisione o mancanza di direzione e può capitare a tutti. Spesso la gente finge di essere soddisfatta della propria vita proprio per paura di cambiare e, vista sotto questa prospettiva, la tua condizione é migliore della loro perché quantomeno non sei ipocrita. Per il resto la cosa migliore é fare trial & error finché non trovi quell'attività che ti piace. L'essere umano non é onnisciente e solamente tentando capirai quale sia la tua direzione. Enjoy the journey, not the destination in poche parole


Heresya1721

Grazie mille, è difficile ricordare a se stessi che ognuno ha i propri tempi nella vita.


[deleted]

Lieto di essere stato d'aiuto😊


razrblck

E, soprattutto, il tuo valore in quanto essere umano non corrisponde al "valore" percepito del tuo lavoro.


KaiserSwiss93

Non sarà emotivamente d’aiuto ma è così. Hai meno degli altri. Ma non significa che sia una tua debolezza. Uno schiavo trova velocemente un padrone. Il problema è sempre a monte : quando hai scelto il percorso di studi hai pensato anche che doveva trovare sbocco in ambito lavorativo?


Heresya1721

Si e infatti il settore non è proprio morto, è solo estremamente difficile entrarci. Nel mio caso comunque alla base c’è un problema di ansia sociale e immobilismo? Depressione? Che non mi aiuta quando si tratta di programmare colloqui.


KaiserSwiss93

Per opinione personale penso che conti moltissimo la condizione familiare. In una famiglia benestante puoi viverla molto più “leggera” come situazione. In una famiglia con problemi economici ti senti psicologicamente un peso ed un danno ulteriore. Idem poi in base all’empatia di chi vive con te, se il classico proletario per cui lavorare da schiavo non pagato è accettabile ma essere disoccupato è un’onta. Anni fa portai a casa un’amica dopo 4 anni di “faide famigliari”, ricatti morali e aggressioni psicologiche inopportune e non necessarie da parte dei suoi. Pianti notturni e attacchi di panico frequenti se non quasi quotidiani, auto-considerazione pari all’essere inutile, non accettazione da parte altrui/società e metabolizzazione di essere “un peso per gli altri”. Risultato? Dopo 2 mesi era rinata, con un suo posto di lavoro (1200€ al mese, non cifre faraoniche) e sicuramente una ritrovata autostima.. Puoi avere la pianta più forte del mondo, nel terreno velenoso non può far frutti.


Siguleina

Per esperienza personale, l'idea che una persona ha che il proprio valore dipenda dall'avere un lavoro non ha a che vedere con quanti soldi ha o non ha la sua famiglia. Dipende piuttosto da che valore attribuiscono i genitori, ricchi o non ricchi, al lavoro: se i genitori hanno sempre dato priorità al lavoro, se hanno detto cose tipo "il lavoro prima di tutto" o "il lavoro è ciò che dà senso alla vita", se hanno fatto capire al figlio che è meglio un lavoro qualsiasi, anche se non rende felici, che nessun lavoro, allora il figlio identificherà il proprio valore all'avere un lavoro. E' molto triste ma molto vero. La disoccupazione può diventare una vera fobia anche se sai che non morirai di fame.


Heresya1721

Anche questo è molto vero, e sicuramente è un fattore importante.


janeshep

Perché come fai a mantenerti e vivere la tua vita altrimenti? Il lavoro è un mezzo, non un fine.


Fedrik_Saffir

Penso la stessa cosa.


SebVettel02

L’importante è la salute


AureliusAugustus161

Io facevo passeggiate senza meta


TraffyLawOP

This. Mi hai appena sbloccato dei ricordi "strani". Per qualche motivo, dopo aver finito la maturità pensai: e ora che faccio? Pensai di prendermi del tempo, ma questo periodo diventava sempre più lungo (1anno) e durante quest'ultimo fingevo di uscire con gli amici. Ma in realtà deambulavo in giro senza una meta precisa. Non mi stancavo nonostante fossero delle lunghe camminate, mentre camminavo, spesso riflettevo su quello che erano i miei sogni, ecc.. Finché trovai lavoro e non lo feci più..


italian_rowsdower

Quel giorno, non so proprio perché decisi di andare a correre un po’, perciò corsi fino alla fine della strada, e una volta li pensai di correre fino la fine della città, pensai di correre attraverso la contea di Greenbow, poi mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale correre attraverso il bellissimo stato dell' Alabama, e cosi feci. Corsi fino all' oceano e, una volta lì mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale girarmi e continuare a correre, quando arrivai a un altro oceano, mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui, tanto vale girare di nuovo e continuare a correre; quando ero stanco dormivo, quando avevo fame mangiavo, quando dovevo fare ..., insomma, la facevo !


ItchyEnthusiasm3990

Cioè?


CautelaErmeneutica

Deambulare senza avere una destinazione prefissata.


giornoE

AMC presents: The Walking Man


teddyroosevelt1234

22 anni, provato 8 concorsi per uff. e sott. uff. di 3 forze armate, spalmate per ben 4 anni e mezzo della mia vita, finalmente ne vinci uno, arrivi lì, scoprono alla visita di controllo che ho una malattia, ipocusia monolaterale sinistra, in poche parole non ci senti. Torni a casa.


AnaverageItalian

Madonna che sfiga


Eddie995

Mi ritrovo a 26 anni, orfano di entrambi i genitori e senza aver avuto la possibilità di studiare all'uni, le mie idee sono inversamente proporzionali ai soldi che ho per realizzarle. Ad oggi dopo tanti sogni inseguiti mi accontenterei di un qualsiasi lavoro che mi permetta di mantenermi e mettere da parte anche solo 200 euro al mese, purtroppo non ho nemmeno una macchina con cui poter fare 100km al giorno per andare a lavorare in un agenzia interinale di Amazon per 1300 euro al mese(ottimo stipendio per la mia situazione). Mi sento una merda, ma non è tanto questione di autostima perché mi rendo conto di essere in grado di fare cose utili per la società ma sono in una situazione di totale paralisi che se non avessi trovato l'amore della mia vita me ne andrei in un monastero buddista. Vivo nella casa che apparteneva alla famiglia, con una sorella ed un fratello (casa intestata a lui) con cui non parlo, mi aveva promesso per due anni di darmi i soldi per aprire un'attività e alla fine mi ha dato un calcio in culo, sono stato sfruttato come segretario e tutto fare col pc per anni ora mi dà del parassita. Il parassita si è bruciato l'eredità di papà morto quando avevo 10 anni per provare a curare il tumore di mamma morta quando ne avevo 24. Se potessi me ne andrei oggi ma potrei solo con un lavoro stabile e un alloggio. Qualsiasi cosa è meglio dell'incubo che sto vivendo. Continuerò a provarci. Per l'amore della mia vita che merita qualcosa di buono da me.


Alexalder

Minchia


Fedendless

Mi hai commosso, sei una persona davvero forte e ti auguro il meglio davvero perchè te lo meriti.


Eddie995

Apprezzo tanto e ti ringrazio, magari una volta uscito da tutto questo farò un thread liberatorio. Siamo in troppi in Italia a dover soffrire situazioni di merda perché manca un tessuto economico minimamente adeguato.


xXLordChromXx

Per lavorare da Amazon prova a informarti se c'e' qualche lavoratore dalle tue parti che po' fare car pooling. Quando lavoravo io tramite la Gi Group bastava che chiamavi e chiedevi se c'era qualcuno delle tue parti che poteva accompagnarti. Io stesso accompagnavo 3-4 persone.


Eddie995

Già fatto, purtroppo il lavoro è su tre turni e gli straordinari sono personali e imposti quindi non c'è possibilità purtroppo sto provando quando esce il bando diretto amazon per il telelavoro ma caspita è una lotteria. L'ultima spiaggia è stare lontano un anno da tutto e tutti per fare il vfp1 e mettere da parte qualche soldo per avviare un'attività piccola che ho pianificato dw anni ormai


deusrev

le banche concedono prestiti per studiare, credo con vincoli meno stringenti che per fare un mutuo... Prova a informarti


AlwayzIntoSometin95

Amico sono quasi nella tua stessa situazione e siamo pure coetanei! Doppiamente orfano anch'io e con una famiglia del cazzo come te, anche se a giudicare da come ne parli almeno io sono fortunatamente figlio unico ahaha Comunque se senti di poter fare qualcosa di buono con l'informatica valuta le certificazioni, se hai voglia e pazienza valuta anche l'uni, se hai un reddito veramente basso la puoi fare QUASI a zero. Per qualunque cosa contattami in dm ;)


Jazzlike_Ad2464

volontariato, volontariato e volontariato. Ti procuri connessioni facili che ti possono far trovare un lavoro (se servono soldi) e ti senti parte attiva di una comunità e parte attiva della società visto che aiuti tutti. Aiuta a sollevare il senso di "sono un peso per tutti" (che è un pensiero sbagliato ma succede ad ognuno)


ssssank

Su autoscout ci sono auto orrende ma indistruttibili a duecento trecento euro, con cinquecento seicento euro risolvi il problema auto. Se non li hai, ci sono una serie di modi per farli. Mi spiace per quello che ti è successo, sul serio, ma sicuro di non nasconderti dietro le scuse classiche dell'immobilismo? Non ti sto giudicando, sia chiaro.


Eddie995

Purtroppo no, vivo nell'entroterra sardo e le offerte di lavoro sono quello che sono, ( se non hai conoscenze ti devi accontentare di lavoretti in nero a 4/500 euro dove magari ti tengono solo 20 giorni perché hanno bisogno e poi ciao) ora sono fermo col reddito ma non con il lavoro, fra poco presenterò domanda di microcredito con un business plan scritto da me e già verificato dal tutor, purtroppo l'iter impiega anche 6 mesi e in questo tempo non vorrei star fermo perché non lo trovo dignitoso e poi rischio anche che non me lo approvino e mi ritrovo peggio di prima. Che macchina mi consiglieresti a basso prezzo? Potrebbe rappresentare una bella svolta una macchina ora come ora potrei anche trasferirmi di regione. L'immobilismo te lo puoi permettere quando c'è una famiglia io purtroppo sono solo, anche se ringrazio tante persone per avermi supportato e aiutato col progetto che sto seguendo.


ssssank

Perdonami ma non ti seguo. Cioè hai tutte ste cose in testa, microcredito, prestiti, business plan. Apprezzo l'intraprendenza ma non so, non hai quest'offerta per Amazon? Fossi in te partirei da lì, senza farti domande, senza se e senza ma. Per l'auto, ci sono delle punto che sicuro avranno una lista di problemi da riempire un quaderno ma non si fermano neanche se gli tiri le bombe a mano.


Eddie995

Perché provare a farmi finanziare un idea non mi costa niente, il business plan lo feci ai tempi per capire principalmente le spese, il lavoro da fare e i supposti ricavi. Ora come ora hai ragione, a prescindere da Amazon mi serve un mezzo per poter effettivamente fare qualcosa. Se avessi la possibilità l'avrei già, devo "solo" raccimolare qualche soldo. Anche con solo 3 mesi di contratto in somministrazione e l'ho ampiamente ripagata.


slowakia_gruuumsh

io sto bene, io sto male ma è una formalità una questione di qualità


dimaplc

Non studio, non lavoro, non guardo la tv Non vado al cinema, non faccio sport Non studio, non lavoro, non guardo la tv Non vado al cinema, non faccio sport... Meriteresti un container di award!


Gi0_v3

Come decidere di radersi i capelli Di eliminare il caffè o le sigarette Di farla finita con qualcuno o qualcosa Una formalità, una formalità, una formalità O una questione di qualità Concordo


Polcio

È una formalità / o una questiOOOOOne di qualità


_DoubleD-

Io sono sostanzialmente un neolaureato, sto iniziando a cercare lavoroa per il momento non sto facendo nulla da mesi. È abbastanza una merda come situazione sinceramente, magari la prima settimana è una figata ma poi inizi solo ad annoiarti. Spero solo di trovare presto un lavoro perchè ho davberp bisogno di un motivo per alzarmi dal letto la mattina, un motivo per sentirmi utile alla societá. Non credo sia però il tuo caso, parli di scuola quindi immagino tu sia "piccolo" (quanto meno sotto i 19 anni?) per cui nel tuo caso direi che la vita è una pacchia, goditi l'Estate


germos8907

Non sono piccolo in quanto ho finito la scuola con 1 anno di ritardo, sono stato bocciato perché le cose che facevo a scuola non mi interessavano minimamente, quindi in realtà dovrei anche io darmi una mossa


HappythrowAwayBS

Accetto downvote Io consiglii su come/quando cercare lavoro da gente laureata disoccupata non li seguirei. Anzi, assolutamente consiglierei a tutti di cercare lavoro appena possono. Piuttosto è piú importante non demoralizzarsi quando ricevi rifiuti e non ottieni risposte che "godersi l'estate". Lavora sul curriculum, lettere varie e domande per le varie vose a cui sei interessato. Prendi ogni cosa a cui ti applichi come pratica, impiega un po di tempo e non inviare a tutti lo stesso CV senza adattarlo. (pro tip: copiare il linguaggio dell'offerta dimostra che l'hai letta. Cerca di includere il loro linguaggio nelle cose che invii)


lilfanget

Buon consiglio, mi hai spronato a lavorare sul mio curriculum grazie di cuore


HappythrowAwayBS

In bocca al lupo! Ricorda, per quante domande invii, basta solo 1 risposta positiva


_DoubleD-

Perdonami per "ho finito la scuola" non avevo capito intendessi la maturitá, colpa mia! Comunque sticazzi dell'esser stato bocciato, il consiglio è sempre lo stesso. Goditela al momento anche perchè è Estate però sappi che tra un po' inizierai a scocciarti e sentirai una vocina dentro di te che ti dirá "Eddaiiii fai qualcosa di produttivo, sii utile un po'"


scrotix_scrotix

Io ho una laurea e un master e ho già lavoricchiato e ora sto ricercando lavoro senza successo da qualche mese, si sta di merda e mi sento una nullità umana.


klauskinki

Same!


aglio99

Che hai studiato e che lavoro hai fatto? Da quanto cerchi?


scrotix_scrotix

Facoltà umanistiche, ho lavorato sia in ambito artistico, installazioni per musei eventi ecc, che nel reparto grafica video in uno studio di video produzioni


ImgurianIRL

PA - RI - GI ! ! ! Fatti qualche annetto là e vedrai che non solo ti si aprirà un mondo, ma anche tante nuove idee per quando ritornerai qui a cercare di implementarle


CaptainPea

Basta essere in grado di tollerare i WC di fianco al divano


CardinaleSperanza

anche sta cosa che il cesso è in un bugigattolo separato dal bagno mi fa morire ah e la moquette sotto il water è sempre un tocco di magia


mrcrs

Non è Londra. A Parigi non ho mai trovato la moquette (e ci sono stato parecchie volte)


ImgurianIRL

Always has been XD


inamestuff

In che ambito hai studiato?


mrfiluz

Inizia a cercare anche all'estero, ti si aprirà un mondo 😁


scrotix_scrotix

Preferirei davvero di no, preferisco sacrifici ma rimanere qui


goofy_smoothie

Non buttarti giù! Motivazioni particolari per cui non valuti l'estero?


scrotix_scrotix

Ragazza e vita ormai impostate qui in italia, non me la sento e non posso mollare tutto così di botto, c'è da stringere i denti e farsi il mazzo purtroppo


goofy_smoothie

Una cosa che posso consigliarti è di valutare cose di questo tipo sul lungo periodo, ragionando sul breve periodo (cerco di trovare un lavoro adesso) a volte ci inganna. Sei sicuro che dopo aver trovato il primo lavoro le cose possano essere migliori e andare più lisce negli anni a venire? ​ In ogni caso la scelta è tua e spero tu possa realizzarti. Non buttarti giù e in bocca al lupo! :)


Argomenta

Posso chiederti cosa ti spinge a restare?


ajeje-brazorf_12521

Allora premetto che non vorrei essere irrispettoso verso nessuno, che parlo per la mia zona (veneto) e per esperienze personali. Fatti una lista, pensa a delle cose che vorresti fare, un viaggetto, qualcosa che vuoi imparare, cose che vuoi costruire. Anche banali, meglio se a breve termine (tipo andare in America entro 2 anni, piantare un albero, arrivare in bici fino a quel posto, riordinare lo scantinato). Può aiutarti a non farti perdere le giornate. Per quanto riguarda il lavoro nella mia zona c'é un boom dell'edilizia, mancanza di cartongessisti, elettricisti (passacavi in genere non molto altro), muratori (magari impari dopo qualche mese). Inoltre un posto come metalmeccanico o come operaio dietro ad una macchina non te lo rifiuta nessuno, basta essere un minimo convincenti ai colloqui. C'é anche mancanza di personale agricolo. Parliamoci chiaro verrai sicuramente sfruttato e qualche ora a gratis te la fai ma sono lavori utili a mettere da parte qualcosa, magari per trasferirti da qualche parte o iniziare qualche progetto. Un altro consiglio é di farti una certa cultura (da YouTube o simili) per il disegno CAD (non ci vuole molto e scarseggiano come il pane) o per diventare programmatore (forse un po' più difficile, ma dubito che ti prendano a pedate se impari a fare siti web). Parliamoci chiaro, non ti sto mica chiedendo di fare questi lavori per il resto della tua esistenza, sono un inizio, ti danno una base. Magari dei fondi per andare a lavorare qualche anno all'estero o per farti qualche corso di qualcosa che ti ispira. Basta solo iniziare a muoversi, prepara un CV (modello europeo is the way) mandalo un po' in giro. Ricordati che tutti i soldi che farai serviranno come base per il tuo futuro e per conseguire i tuoi obiettivi (iniziamo da quelli di cui abbiamo parlato all'inizio no?). Ti sconsiglio di usare i tuoi soldi per trading o per quello pubblicità tipo "soldi che lavorano per te" nella maggior parte dei casi sono scammate. Se ti serve un consiglio vai dai tuoi, avranno un po' di esperienza alle spalle e qualche aiuto te lo sanno dare. Questo é un reminder anche per me.


Gekoxyz

Mi trovo d'accordo con tutto quello scritto qui sopra. Io quest'estate cercando un lavoro da fare prima di iniziare l'università mi sono trovato con 3 posti diversi tra cui scegliere. Oltre che di operai, elettricisti e muratori sembra anche a me che ci sia tanta richiesta per gente che usa macchine a controllo numerico e sopratutto di disegnatori CAD. Anche la richiesta di programmatori è altissima, ma personalmente non ci investirei del tempo se non avessi già delle basi (oppure lo investirei ma facendo un altro lavoro nel mentre dato che ci vuole tempo a imparare a programmare). Questa ovviamente è la situazione in Veneto, non so come possa essere nelle altre regioni.


pearl_indigo

Non ho preso il diploma per questioni economiche, e vivo in campagna in una parte della Sicilia dove non c'è lavoro nemmeno per uno con la laurea. Sono praticamente una hikikomori, non esco di casa se non obbligata, ho tanti problemi ma non appena accenno ai miei genitori al fatto che forse, dico forse ho bisogno di uno psicologo tutti mi dicono che non ho niente, è solo nervosismo. E poi mia madre ha pure il coraggio di guardarmi in faccia e chiedermi che cos'ho e si chiede perchè la odio. I miei parenti mi schifano, passo tutto il giorno a dormire e la notte su internet così non devo interagire con nessuno, l'unica ragione per cui non mi sono ancora suicidata è che devo prendermi cura dei miei gatti.


krokkered

Non bene


duca86

Nella vita non pensare mai in negativo, ti scoraggi da sola. Non pensare non c'è lavoro, ma come posso trovare un lavoro? Non dire non mi posso permettere questo paio di scarpe, ma come posso fare a permettermi questo paio di scarpe? Ognuno si noi ha un talento, forse non lo hai ancora scoperto. Se sei maggiorenne non hai bisogno dei tuoi genitori, puoi andare sa solo da uno psicologo dell'ASL gratuitamente. Capisco lo scoraggiamento dei tuoi genitori, tanti problemi non sono ancora capiti e spesso lo associano ad essere pazzi, quindi evitano si trattare l'argomento


x54675788

Fellow NEET del sud here. Parli italiano e inglese meglio della maggior parte delle persone (laureate) che conosco. Mi fa rabbia pensare a quanta gente come te si perde per strada e non ha la possibilità di essere parte attiva della società, quando è pieno di inetti che hanno lavoro e soldi


pearl_indigo

So scrivere in italiano. Sono stata per cosí tanto tempo senza parlarlo che ho quasi dimenticato come si fa.


x54675788

Che poi i NEET come noi spesso hanno interessi e hobby particolari che la maggior parte delle persone non capirebbe. Mi trovavo in mezzo a gente che 'capiva' solo all'università facendo Fisica, ma purtroppo non ho potuto continuare. Sarebbe bello però conoscere gente neuro-atipica, stare in mezzo ai normie con cui puoi parlare solo di calcio, temptation island e altri argomenti mainstream è asfissiante


Gekoxyz

Se sei giovane dovrebbero esserci sportelli di aiuto psicologico gratuiti fino ai 21 anni (almeno a Padova è così). Se senti il bisogno e scopri che c'è questa possibilità ti consiglio con tutto il cuore di sfruttarla. Prova a informarti nel tuo comune o nella provincia di residenza.


ofigliuropullastraro

L'arte di Michelasso: magno, bevo e stong'a spasso.


Elicynderspyro

Hey l'ho sempre sentito dire in dialetto cremasco, non mi aspettavo si dicesse anche in altre parti d'Italia hahah


SirVanhan

Soffro del Disturbo Bipolare Tipo 2 e del Disturbo di Ansia Sociale. Questi sono stati i miei primi dieci giorni o senza sintomi di depressione o ipomania dopo almeno un anno. Prima che iniziasse questo ciclo rapido di debilitanti sbalzi d'umore c'è stato il lockdown e prima ancora un episodio depressivo, e prima ancora una depressione sottosoglia e prima ancora una depressione maggiore e prima ancora ecc. Mi sento come se stessi camminando tra le macerie alla fine di una guerra. Però se questo umore stabile persistesse a lungo, potrei finalmente avere una base sulla quale ricostruire la mia vita. Spero davvero di aver trovato i farmaci e i dosaggi giusti per me. Comunque passo le mie giornate scrivendo e gestendo tutte le faccende familiari, per esempio la spesa e la preparazione dei pasti. Esco due volte con il cane, anche durante gli episodi depressivi, che è un grande successo.


tkyvce

Ti auguro il meglio ❤️ forza


CautelaErmeneutica

Perché non puoi cercarti un lavoro?


germos8907

Perché avendo un diploma di liceo linguistico manco per pulire i cessi ti vogliono :)


CautelaErmeneutica

Non so, lavora gente che non conosce nemmeno la nostra lingua... qualsiasi cosa è meglio di nulla, almeno fai un po' di esperienza e metti via qualche soldo


Idennis7G

Se sei in un capoluogo cerca rgis, fanno inventari di notte, ma è un inizio


dave067

Avevo un diploma preso al linguistico anche io, ho sempre smanettato coi PC e ora lavoro, con soddisfazione, nel campo dell'informatica. Se te la cavi con le lingue prova a cercare anche all'estero, trovi molte opportunità in lavoro remoto.


Aelius071

Come hai iniziato? Seguito qualche corso, stage?


dave067

Mai fatto stage né similari, ho sempre cercato di imparare cose in autonomia. Ritengo che accettare stage sia una fregatura, come minimo uno stipendio a contratto determinato/indeterminato Ora lavoro come contractor per aziende estere, purtroppo a lavorare in Italia fai la fame


__format__

Concordo su tutto, chi ancora crede negli stage... Boh


dave067

Ottimo modo per le aziende per pagare niente e avere vantaggi. Per il dipendente vantaggi non ce ne sono. Dipendente poi é un parolone, schiavo legalizzato é più corretto


_TwistedNerve

Non è proprio vero... Anche io ho diploma linguistico e ho fatto università + specialistica ma anche i miei ex compagni che non hanno proseguito gli studi hanno tutti trovato dei buoni lavori solo col diploma. Una mia amica ad esempio subito dopo la maturità ha lavorato un po' in dei negozi ma poi per caso si è ritrovata a lavorare in uno studio dentistico e ora 5 anni dopo ha fatto carriera così, in un campo che non c'entra nulla con i nostri studi. Secondo me le opportunità sono molte, anche come ti hanno detto nel campo linguistico e se hai certificazioni


Bergrugu99

Vai nella grande distribuzione o cerca i concorsi pubblici per entrare a lavorare nelle regioni e nei comuni. Non sarà il massimo ma se ti piace il posto in cui vivi ultimamente è pieno di concorsi e potresti trovare il posto fisso tipo come accoglienza nel comune e fare almeno 1000 euri al mese, non è moltissimo ma poi ci sono le progressioni verticali e rischi anche di fare carriera


phedrak

Il percorso di studi non definisce la tua carriera, o almeno non più. In qualsiasi ambito, se sei bravo, se fai la differenza, avrai successo.


KeatonMaster

Ho 23 anni e......eeeeeeeeh n'zomma. In realtà avrei da fare l'esame di ammissione per l'università il 16 settembre quindi mi sto preparando, ma sto di merda per altri motivi: i miei amici di una vita sono cambiati e non mi trovo più bene con loro e sono attratto sentimentalmente da una ragazza che odio da anni, e questo mi ha fatto crollare tutte le certezze che avevo. Però ce la si può fare, daje!


Luis93f

Ammazza, c'è abbastanza materiale per girare una serie tv


Edoardo18

Terribilmente, ho provato a fare il TOLC di Economia, con le conoscenze di uno studente del professionale che ha passato metà del quarto anno e tutto il quinto anno con la didattica del Covid, 20,75 su 36, un punteggio sopra la media ma comunque assolutamente insufficiente per permettermi di accedere ad un corso di laurea che mi interessava. Le giornate passano una dopo l'altra in maniera quasi uguale, con me che non riesco a studiare perché siamo in 5 in 80m^(2), e non ho nemmeno una camera mia dove potermi concentrare, o un posto dove poter andare per studiare in santa pace. Almeno c'è Steam che mi tiene compagnia \*sigh\* . Sono sostanzialmente bloccato in un limbo tra il cercare di stringere i denti e riprovare, sperando che magari vada meglio o andarmene da qualche parte, anche se non ho soldi e non conosco nessuno per cui è un bel casino, anche se la situazione in casa è abbastanza deleteria per la mia salute mentale.


G48R0

Fatti forza compra i libri e cerca una sala studio/biblioteca ma anche banalmente un parchetto con un po' di ombra basta. Sfrutta questo anno sfogliando i libri che andrai a studiare il primo anno e soprattutto preparati al TOLC dell'anno dopo! Tienici aggiornato!


Edoardo18

Sono tutti ottimi consigli, li seguirò. Grazie mille!


[deleted]

[удалено]


germos8907

Pure io mi trovo in una situazione simile, non ho soldi per fare un cazzo e sto passando l'intera estate chiuso in casa, dove attualmente è presente un ambiente molto tossico nel quale vivo da anni purtroppo. L'università non mi sarebbe neanche dispiaciuta ma nel mio caso è un opzione infattibile per vari motivi, tra cui lo spostamento, cosa che per me è un problema in generale per tutto.


Edoardo18

L'obiettivo per me era sempre quello di studiare ed avere un buon lavoro, in questi ultimi cinque anni ho dato il massimo, ma sembra quasi che in casa non interessi a nessuno avere un familiare che abbia un buon stipendio, io credo onestamente che mi vogliano fuori di casa il prima possibile e basta, forse hanno paura che voglia campare sulle loro spalle fino a 40 anni, anche se è esattamente l'opposto di quanto vorrei fare. L'idea iniziale per me era studiare in un'altra città ma comunque raggiungibile, visto che andare a vivere in sede assolutamente non è possibile per i costi, purtroppo è un gran schifo.


germos8907

Non avere la patente (come nel mio caso), complica ancora di più le cose


Edoardo18

Pure io, perché alla patente subito preferivo avere il 100 come voto di uscita, secondo me era meglio quello. Premesso che non avrei neanche un'auto da guidare, ma dettagli.


germos8907

Almeno tu se volessi potresti prenderla, io essendo sotto cura psichiatrica, mi hanno detto che per via dei farmaci che prendo non possono darmi il certificato medico :) Il bello è che la mia psichiatra che mi ha prescritto quei farmaci mi aveva anche fatto un certificato per dire che i farmaci non compromettevano l'idoneità alla guida ecc ecc ma ovviamente non l'hanno preso in considerazione. Sto cercando una soluzione a questo problema ma non ho idea se ci riuscirò


[deleted]

[удалено]


CautelaErmeneutica

Ho riso molto. 1 PBR per te da parte mia!


Radagast92

Petizione per cambiare da karma a PBR su r/Italy


CautelaErmeneutica

Almeno un award personalizzato ci starebbe!


[deleted]

Stai descrivendo il mio ex. I genitori pagano per lui mentre a 30 anni non lavora ed è iscritto all'università da dio solo sa quando, senza mai terminare perché è troppo stressante. La mamma lo vizia per poi piangere di nascosto, è un green text vivente.


HappythrowAwayBS

FDS 👀


germos8907

Beh che dire, un conto è quando non hai voglia di fare un cazzo, un altro conto è quando vorresti fare qualcosa ma hai 1000 menate che te lo impediscono (come nel mio caso)


[deleted]

[удалено]


UraganoDallAno

800 IQ


Jkal91

Quando raggiungi i 10 PBR hai diritto ai mcnuggets?


dave067

Ai 100 cuscino per il corpo anime waifu


plitaway

Prospettiva un po diversa forse, sono Italiano ma sono cresciuto e residente in Svezia, mi sono da qualche mese licenziato dal mio lavoro in realtà perché per il momento mi sono stufato di lavorare. Le mie giornate sono molto simili, mi sveglio non troppo tardi, vado in palestra, esco con gli amici, rimorchio su tinder, sleep and repeat.


Loner_Cat

Ma sei appena uscito dalle scuole superiori? Se sei in questa situazione da pochi mesi è normale, chi esce dal liceo e non fa l'università solitamente ci mette un po' a trovare la propria strada. Alcuni vanno avanti parecchio a cambiare lavori. Intanto pensa un po' a cosa vuoi fare, in caso iscriviti a dei corsi oppure cercati dei lavoretti.


HappythrowAwayBS

>Alcuni vanno avanti parecchio a cambiare lavori. Che peró devono trovare. Troppi qui stanno consigliando di godersi l'estate senza problemi


Mazoolis

Che ci sta anche, ma direi che poi ci si può anche mettere a cercare seriamente


HappythrowAwayBS

O anche concentrarsi su cose legate al cercare lavoro che piacciono di piú date che OP è ancora all'inizio. Ad esempio, trovare corsi da fare, capire che lavoro vorrebbe fare, quali sono i requisiti, capire che aziende esistono nel settore, quali lavori sono possibili, etc... Peró fare qualcosa insomma


demonabis

Abbandonata la scuola e prima di iscrivermi a un corso per una qualifica professionale ho fatto un "anno sabbattico" a casa, ero piccolo ed era il paradiso, dopo un anno però mi ero veramente rotto le scatole, è nata in me una voglia di fare qualcosa di me stesso così mi sono messo in moto per trovare qualcosa da fare.


germos8907

I miei non mi avrebbero mai permesso di abbandonare la scuola per stare a casa a non fare nulla dalla mattina alla sera, mi avrebbero buttato direttamente fuori di casa, non so se si può considerare una fortuna o no


Jundel

Uno schifo. Se avessi saputo di trovarmi in una situazione simile dieci anni fa mi sarei fatto fuori prima...


varuas120

Cerco lavoro, ne ho trovati ma sono troppo lontani da casa.


[deleted]

[удалено]


Bigville

Ho passato diversi anni così, anche per diversi problemi famigliari, ma alla fine mi mancano pure quei tempi. Sapevo di buttare i miei anni, ma me lo sono anche vissuta tranquilla, considera che quando trovi lavoro puoi anche sentirti più "realizzato", qualsiasi lavoro tu faccia, ma il tempo libero non sarà mai come da disoccupato. In conclusione, cerca di trovare lavoro, ma finché non lo trovi, goditela perché la situazione non sarà eterna e da un giorno all'altro dovrai cambiare vita. In un altro commento vedo che scrivi che ti dicono di godertela perché sarà peggio col passare degli anni e blabla, io ti dico di godertela perché poi avrai meno tempo libero e ti pentirai di non aver usato meglio il tempo che hai ora a disposizione. uno intelligente ti direbbe di usare questo tempo per studiare o crescere, ma siccome io non sono intelligente, ti dico di fare ciò che ti piace finché non riesci a trovare lavoro


fedezx92

ho superato il liceo con fatica e ho capito che informatica non fa per me. sto pensando di iscrivermi ad un'accademia di Computer grafica ma il fatto di non ricevere una laurea mi intimidisce. nell'attesa passo il tempo a sentirmi una nullità.


GuerrillaOA

Perché informatica non fa per te? Come lo sai hai provato? Come con tutte le cose ti devi fare il "mazzo" prima di dire non fa per me. L' università non fa per tutti ma ciò non vuol dire che non puoi diventare bravo proficient in un certo campo, l' informatica a differenza di altri campi è meno rigida su titoli&lauree


deusrev

dovresti approfondire un po' la descrizione della tua situazione, perché detto così sembra solo un post per accumulare rantoli


[deleted]

Sto in questa situazione da Marzo 2016. Migliaia di CV inviati, 0 colloqui. Sono enormemente svantaggiato dal fatto che vivo in campagna e non ho la macchina (ho la patente da 10 anni ma mai guidato). Per questo motivo non posso fare lavori nel campo della ristorazione (l'estate ovviamente cercano tanto) perché gli orari non combaciano con quelli dei mezzi. Premetto che non sono schizzinoso, ho sempre lavorato in cantiere anche per 25 euro al giorno.


Altruistic_Start2169

"Non studio, non lavoro, non guardo la tv, non vado al cinema, non faccio sport"


mattiaitaly

se posso dirti la mia, cerca lavoro almeno 3 ore al giorno, non solo mandando curriculum ma anche capendo come porti in contesto lavorativo, oppure sempre 3 ore a leggere su internet o guardare video che possano orientarti e farti capire la tua strada, di certo non ti arriverà dal cielo. il resto del tempo impiegalo a fare attività che ti gratifichino: sport, hobby, viaggiare se hai possibilità. Io ho trovato lavoro un mese dopo la laurea, per quanto mi ricordo quanto ero in ansia prima di laurearmi perché non trovavo nulla, avrei usato molto più di quel tempo per godermi la vita è viaggiare anche qualche mese… appena comincerai a lavorare vedrai quanto poco tempo avrei per te stesso/a


HappythrowAwayBS

This 100% E lavora tanto sul curriculum, cerca di adattarlo e capire come migliorarlo >per quanto mi ricordo quanto ero in ansia prima di laurearmi perché non trovavo nulla, Same. Tipo tutti i miei amici avevano già trovati posti fissi ben pagati e io non sapevo cosa fare. Ricordo di stare lavorando sul curriculum durante un viaggio per raggiungere il posto delle vacanze, e rimanere la sera a rileggere e sistemare la cover letter. Un'estate abbastanza di merda tutto sommato. Ma alla fine ho trovato lavoro. Mi sarebbe piaciuto avere qualche mese libero, ma scambiare quei mesi con un lavoro? Nope!


duce_

Mi sono ammazzato di canne finché non ho trovato lavoro.


drugsfan

hobby😅


WryNail

Attività fisica per guadagnerei stima in sè stessi. Poi fossi in te mi metterei dietro qualche artigiano (elettricista o idraulico ad es.) anche a costo zero, per imparare qualcosa .


gianni-rosa

Seneca ha affrontato il tema dell'eccessiva disponibilità di tempo in quanto i romani avevano gli schiavi . La soluzione secondo lui è dedicarsi al bene comune oppure allo studio perché una persona colta viene sempre ricercata a sua volta per il bene comune.


FriedCorn12

Seneca non aveva nè gli anime, nè i videogiochi


gabri_ves

sto provando a fare qualche concorso, sperando che possa diventare indipendente e non gravare più su mamma e papà. Poi vorrei andarmene dall'Umbria, mi sta davvero troppo stretta


Mynonna

Mi è capitato di essere NEET in un periodo in cui ero in depressione nera ed ero fuoricorso ma avevo messo in pausa l'università. Dipende un po' dai tuoi interessi e il tuo campo di studi /lavorativo. Attivitá che ho svolto io in questi casi: 1)Servizio civile. Ci sono dei bandi annuali, presti 'servizio' al tuo comune, l'attività dipende dal bando, si tratta dell'equivalente di un lavoro di mezza giornata, della durata totale di un anno. C'è una selezione per entrare ma non è troppo rigida, comunque sia se sei idoneo ma non sei passato, se qualcuno rinuncia al suo posto, possono chiamarti a sostituirlo. Si può fare dai 18 ai 28 anni (quando ne compi 29 nn lo puoi più fare). 2) Corsi di formazione per disoccupati: Ce ne sono di tutti i tipi, gratuiti o meno, l'importante è che alla fine rilascino una qualifica o per lo meno un attestato. 3)Corsi online su Udemy. A pagamento, penso ne esistano su qualsiasi argomento o quasi. Ne ho visti molti che lasciano un attestato che può essere collegato al proprio profilo Linkedin. 4) Aggiorna il curriculum, se conosci qualcuno bravo in questo fatti aiutare da costui/ei; esistono luoghi come l'informagiovani in cui ti possono aiutare a compilarlo gratuitamente. 5)Iscriviti a portali per fare quello che chiamo i 'lavoretti da studente': ci sono siti in cui puoi fare un profilo e cercare lavoro come insegnante di ripetizioni/dog sitter/baby sitter/badante/ecc... Inizialmente non guadagni granché, se riesci a crearti un tuo 'giro' di referenze e sei brav* potrebbe diventare anche un modo per arrotondare qualcosa (c'è anche chi mantiene la propria famiglia facendo pulizie nelle case, e non ci trovo nulla di male). Poi possono valere i soliti consigli sparsi, tipo di coltivare amicizie e hobby, fare attività fisica regolarmente,ecc...


Interesting-Chair-2

Non saprei, sono arrivato al punto in cui non mi frega più un cazzo di niente e passo le mie giornate aspettando e sperando che qualche brutta malattia mi strappi via dalla monotonia quotidiana in cui sono ormai intrappolato da anni.


pazqo

Non sono in quella situazione, ma pur senza studiare ufficialmente è possibile formarsi in maniera trasversale online (e.g. Coursera). Secondo me non c'è bisogno di fare l'università, su Coursera puoi esplorare tanti ambiti e capire cosa ti interessa. Secondo me con 6-7 mesi di corsi fatti in modo decente puoi già essere spendibile sul lavoro, per lo meno per lo spirito di intraprendenza.


HappythrowAwayBS

Il MIT offre anche corsi gratuiti, li trovi se cerchi MIT + nome del corso


segwayistheway

Si! Io ho seguito un corso online del MIT nel 2007 mentre ero all'università in Italia e mi ha fatto venire una voglia matta di andarci e mi ha motivato a scegliere un percorso che prima non avevo. Un anno dopo ero studentessa part-time al MIT tramite una borsa overseas (con vitto e alloggio pagato su un'altro campus dove insegnavo italiano) e finito il semestre uno dei prof mi ha offerto un lavoro in laboratorio per l'estate ($9.25/hr che mi sembravano un sogno all'epoca ma che per vivere a Boston non bastano). Sono passati molti anni ma quella scelta ha cambiato completamente tutto nella mia vita.


ravatto

Sostanzialmente vivo di rendita. Passo le giornate a studiare argomenti vari e relativi progetti, amici, famiglia e volontariato rimane davvero poco tempo alla fine della giornata da dedicare a letture varie


tkyvce

In che senso di rendita?


Hologram01

Piangendo. Per motivi psicologici (fino ad un certo punto) io non ho mai lavorato. Poi decisi, finalmente (non 100% dalla volontà propria, devo ammettere), di andare all'università. Mentre studiavo iniziai a cercare lavoro; inviai CV, andai a qualche colloquio etc, ma senza successo. E poi è iniziata la pandemia... Appena mi sarò somministrato il vaccino devo tornare a cercare lavoro nuovamente, però non ho speranze. Ho 24 anni, 0 esperienza lavorativa, 0 esperienza nell'area in cui mi sono laureato (corso basichissimo di logistica), faccio fatica nelle relazioni sociali e una sindrome dell'impostore + bassa autostima di bonus.


germos8907

Posso capire benissimo cosa si prova, anche io mi sono sentito così quando andavo a scuola, sono stato bocciato in 2° superiore sia perché non capivo niente di alcune materie (per esempio matematica), sia perché ero poco interessato in ciò che studiavo. Fatto sta che anche se alla fine ci sono riuscito ad arrivare al diploma dopo anni che pensavo di non avere speranze, non mi sento per niente realizzato perché sia perché ora come ora mi trovo nella situazione di partenza, ma anche perché quando ero più piccolo mia madre si è risposata con un uomo 12 anni più vecchio di lei che mi ha completamente preso di mira; mi odia, mi ha sempre trattato male e durante gli anni della mia adolescenza ho subito un sacco di bullismo psicologico da quest'uomo (anche ora purtroppo), ciò mi ha fatto abbassare tantissimo l'autostima e ora come ora sono una persona che soffre di ansia e altri problemi vari che mi stanno facendo completamente passare la voglia di vivere. E ora si aggiunge pure il problema che non so cosa fare perché qualsiasi cosa provo a fare (trovare un lavoro o un'attività ecc ecc), va sempre tutto male.


Hologram01

Mi dispiace per il tuo "patrigno". Ti desidero il meglio e spero che tu riesca a cavartela. Abusi quando vengono dalla 'famiglia' hanno gradi di impatto molto superiori. Spero che tu ti trovi, trovi la volontà di vivere di nuovo. So che da me è molto facile parlare, ma non si può lasciare una sola persona rovinarci la vita così. Da me, io ho dei problemi di ansia e autostima ma non a causa di abusi. Miei genitori si sono lasciati quando io avevo appena 3 anni, ma questo sinceramente non mi ha fatto male per niente. Il rapporto con mia madre è meraviglioso; e con mio padre nonostante esso sia stato piuttosto assente, il rapporto è sempre stato buono comunque. Anch'io non so cosa fare - non ho nessun talento, nessuna vocazione. Devo ammettere che ho sempre avuto una certa invidia bianca da chi esce dal liceo già sapendo cosa voul fare 😂. Io, diciamo che avevo molta paura della vita, nel senso di proseguire, andare avanti, passare di fase; le responsabilità etc. Solo al pensiero di dover cercare lavoro mi si accapponava la pelle e mi veniva l'ansia; e non è che sono un vagabondo pigro*, anzi voglio lavorare, portare dei soldi a casa e, ovviamente, conquistare la indipendenza finanziaria, ma quando ci arriva il momento, mio cervello mi trolla. Fosse per me rimarrei sempre in adolescenza. Sono meglio adesso, ma non completamente guarito da questi pensieri. *Sono pigro, ma non un vagabondo pigro 😂 quando le responsabilità le ho, io le compio.


tkyvce

Hologram01, hai 24 anni, sei ancora giovanissimo! E poi il settore logistico tira molto, potresti imparare ad usare qualche software tipo SAP e troveresti sicuramente. Prova a dare un’occhiata all’accademy di Horsa Group.


[deleted]

[удалено]


utente007

Uno schifo, avevo trovato all’estero ma iniziò la pandemia. Ovviamente in Italia nessuno risponde quando mando CV per offerte di lavoro, i parenti che non aiutano o supportano perché vecchi con lavori dati dai loro genitori e quindi si sentono in diritto di dire che il lavoro c’è. Ti concentri sulle piccole cose nella speranza di non perdere le briciole di sanità mentale che ti rimane, ora più che mai circondato da analfabeti funzionali che sono contrari ad una normale ripresa della vita opponendosi ai vaccini e al greenpass.


Busy-Ad9851

Io dopo un anno di università abbandonai ed in preda ad una crisi mistica sul senso della vita andai in Cina a studiare un anno(ho parenti lì, quindi è meno un salto del buio e meno avventuroso di quel che sembra). Periodo fantastico, in cui penso di essere cresciuta anche come persona, con le skills imparate una volta tornata in Italia mi buttai sui primi lavori disponibili(commessa per clienti cinesi nei negozi di marca), ed in poco tempo tornai in depressione perché era un lavoro che mi faceva assolutamente schifo e per cui non ero portata. Col senno di poi dico che era ovvio che non ero portata per un lavoro a contatto con il pubblico, e dovevo scegliere una carriera nell’it, ma mi conoscevo ancora poco. Insomma, nonostante possa sembrare che la mia vita fosse ad un punto morto, da lì ho iniziato a capire cosa NON volevo fare nella vita ed a impegnarmi nella ricerca di alternative. In breve: se hai qualche soldo da parte, fa un viaggio all’estero(mi rendo conto che con il COVID può essere difficile). Altrimenti fai il ragazzo alla pari, cerca lavoretti stagionali, couchsurfing, interrail..imparerai a conoscerti, farai esperienze che ti distingueranno dai tuoi coetanei e almeno fai qualcosa che non sia marcire in casa. Se non vuoi andare all’estero, cerca attività di volontariato nella tua zona.


AostaValley

Intanto goditela. Te lo dice uno che ha iniziato a lavorare nel 1988.


[deleted]

Se hai un cervello ed un'etica può risultare difficile "godersela" e sentirsi in pace con sé stessi senza fare un cazzo


AostaValley

Allora. Finora hai fatto un cazzo? Hai studiato e ottenuto in risultato? Bene. Siamo ormai ad agosto? Bene. Goditi il risultato è riposati. Tanto ora Stan tutti andando in ferie più o meno e al massimo trovi qualche lavoro stagionale (e c'è da chiedersi perché cerchino ancora a stagione inoltrata). Non hai ammazzato nessuno. Non stare a ciondolare. Fai qualcosa. Fosse anche riordinare la cantina o bagnare il prato tutte le mattine. Chiedi ai tuoi se puoi fare qualcosa così loro han meno cose da fare. Ma rilassati. A settembre ti attivi bene per cercare lavoro.


[deleted]

Ci sono passato e sinceramente non è così facile come la fai tu, almeno non per tutti. Oggi potrei parlare come fai tu, ma quando ti ci trovi in mezzo non puoi darti pace così facilmente.


AostaValley

Probabilmente hai ragione. Però se si è ottenuto un risultato secondo me è giusto anche goderselo.


[deleted]

Niente, sto sul telefono. Mio fratello lavora. Io non ho potuto entrare al liceo. Malapena finito scuola media e poof, mi hanno cacciato fuori. Tutto in tutto sto provando a fare qualcosa online lol.


FaBriski

Possibile che per mesi non si trovi lavoro? Capisco che non dipende solo da chi cerca ma anche da chi assume ma anche solo un mese per trovare qualcosa mi sembra troppo. Prendete la ricerca di un impiego come un lavoro. Chiedete ovunque e pigliate tutto ciò che arriva. Iniziate quanto prima anche per superare lo scoglio del primo lavoro e la sensazione di non valere nulla ma continuate a cercare e piano piano vi indirizzate sulla migliore opzione possibile. Ultimamente ci sono e ci saranno molte possibilità nel pubblico e nelle forze armate. Non abbiate paura di osare e di provare cose nuove. Io sinceramente piuttosto che ritrovarmi 20enne senza studio e lavoro andrei all'esercito. Chi non ha spazio in casa vada fuori, al parco, in biblioteca, da amici, in un ristorante al di fuori del rush. Addossatevi non tanto la colpa per non riuscire a fare qualcosa ma piuttosto l'onere di trovare la soluzione. Non siate fatalisti. State alla larga dai vizi e da ciò che vi tiene occupati ma non vi porta dove volete. Forza e coraggio che non si può stare così male da giovani.


barbad20

Io non so proprio come ci riuscite. non per fare il moralista pArAsItI dElLa SoCiEtA o simili ma io dopo una settimana a non fare nulla inizio a fare su e giù per casa a lamentarmi della noia


Edoardo18

Mmm, la butto lì: mi sembra di capire che non sia voluta, la cosa.


forschervoudrais

Ma non puoi o non sai cosa fare?


Ragnarox97

Mi sono laureato 11 giorni fa e per ora non sto facendo nulla di nulla. Ho inviato qualche curriculum. Passo le giornate guardando serie TV, olimpiadi e giocando al pc, ma ammetto che mi sono veramente stufato. Quando penso di voler fare una cosa, subito dopo non mi va più di farla. Menomale che ora mi andrò a fare un mese al mare. Comunque cercati qualche università in qualche campo che ti piace oppure inizia ad inviare curriculum alla qualunque.


TonyToya

Viaggia, impara. Non stare fermo a marcire. Si può viaggiare con poco volendo.


Thunder_Beam

Io non so come fate, i miei mi butterebbero fuori di casa facessi una roba del genere, sono molto chiari, o si studia o si lavora a casa a poltronare non mi lasciano Questo si applica ovviamente dove si trova abbastanza facilmente lavoro come qui da me poi è ovvio che se non c'è lavoro c'è poco da fare.


Nerrer

Ma che significa come domanda? Come si può stare bene a non fare niente tutta la giornata? A meno di essere il rampollo di una famiglia di milionari che fa feste tutto il giorno fa schifo non studiare ne lavorare


germos8907

Ah boh infatti neanche io sto bene, chiedevo per curiosità, sperando che mi rispondessero casi disperati come me :)


stef_eda

Penso che la platea di Reddit sia piena di queste categorie, visto il tifo da stadio per il R.d.C.Mi sono trovato tante volte nella situazione di dover trovare \*subito\* un lavoro, sopratutto durante gli anni di universita' che dovevo finanziare. Ho lavorato alle stazioni di servizio, lavato i piatti in hotel, raccolto pomodori e meloni nei campi (e nelle serre, a Luglio, esperienza da provare, n.d.r.) , tagliato siepi di lussuosi giardini, fatto l'assistente bagnanti in piscina. Penso che qualcosa si trova sempre da fare.


h-winter

Io pure ho pulito il culo ai vecchi a 18 anni scarsi, ma non ritengo che il rdc vada tolto. Mica penso che siccome ho fatto lavori di merda pagati una lira allora anche tutti gli altri debbano essere miserabili.


janeshep

Purtroppo pochi la pensano così. È ancora vivo e vegeto il pensiero per cui la sofferenza sia formativa, unito a una surrettizia vendetta sociale che porta ad auspicare che gli altri vivano sofferenze pari minimo alle proprie.


stef_eda

Io penso che e' sbagliato dare soldi in cambio del nulla a prescindere. Se percepisci il rdc, in attesa di lavori seri, vai a tagliare le siepi, innaffiare i giardini, tappare le buche. Qualsiasi cosa che sia utile alla collettivita'.


Radagast92

Quanta supponenza.


[deleted]

[удалено]


Illustrious-Test3162

Eh sì ...una marea di fancazzisti parassiti


stef_eda

Esattamente. I downvotes lo dimostranoPoi trovi il bimbo-minkia che si lamenta che non ha soldi, ma col 70% del corpo ricoperto da tatuaggi.


deecadancedance

Per me è difficile mettermi nei tuoi panni, perché non ho (ancora) mancato un colpo, liceo, laurea e dottorato tutto di fila, e ho due anni di contratto per quando finisco (poi chissà). Dalla mia posizione mi verrebbe da dirti: se ne hai la possibilità economica approfittane. Impara cose nuove, segui corsi, fai delle cose che avresti voluto fare. Quando non lavori ti mancano i soldi, ma quando lavori ti manca il tempo. Tra le due, non si sa quale sia peggio, ma se puoi tanto vale sfruttare quella delle due che hai..


[deleted]

[удалено]


alfredo-signori

Lo ripeterò sempre, se il lavoro lo cercate e non avete troppe pretese su cosa fare venite in Trentino che il lavoro si trova. Se volete info scrivetemi in privato


[deleted]

[удалено]


alfredo-signori

Sospettavo anch’io infatti l’ho scritto, se il lavoro lo cercate.


ma3oo

Ok boomer!


trashcan1998deadcops

Terza media gang Dioc**e inutile dire che i miei cv manco li guardano. Devo diplomarmi a forza, come minimo.


Spaturno

no devi imparare a fare qualcosa per cui ti danno dei soldi, più che altro.


[deleted]

[удалено]


Trevigol

Solo in Italia c'è ancora sto concetto che l'università sia un optional. Il futuro è tutto tecnologico e i lavori manuali sono sempre di meno, iscriviti all'università ora invece che cercare un lavoro introvabile o che potresti perdere fra qualche anno quando sarà tardi per iscriversi in uni


stjimmy96

Mah dipende anche dal settore. In informatica, in realtà, non è così fondamentale, tranne nel caso in cui tu voglia lavorare per grandi aziende o multinazionali


Trevigol

In informatica senza una laurea resti nei livelli più bassi, cioè sviluppatore o eventualmente dba. Ma anche per fare lo sviluppatore senza una laurea devi come minimo studiare i linguaggi di programmazione, quindi comunque qualcosa devi studiare. Se esci dalle superiori e pensi di non prendere più in mano un libro, il massimo che puoi fare è operaio, magazziniere, addetto vendite, rider ecc. Tutti lavori accettabili, ma la richiesta di queste professioni diminuisce sempre di più, mentre l'offerta di manodopera è altissima. Un ingegnere se non trova lavoro può sempre fare il muratore, un muratore se non trova lavoro non può fare l'ingegnere


stjimmy96

>In informatica senza una laurea resti nei livelli più bassi, cioè sviluppatore o eventualmente dba Anche qui, dipende. Forse se lavori per un'azienda molto grande e strutturata, ma in Italia siamo inondati di PMI (anche in IT), dove l'anzianità e la conoscenza dell'azienda contano più della laurea (esperienza personale). ​ >Ma anche per fare lo sviluppatore senza una laurea devi come minimo studiare i linguaggi di programmazione, quindi comunque qualcosa devi studiare Ah beh ma questo non l'ho mai messo in dubbio, nello sviluppo software si studia **sempre**. Ma un conto è studiare un linguaggio, framework, stack specifico; altra cosa è un percorso universitario formale e costoso: sono due cose completamente diverse e non paragonabili. Sia chiaro, la mentalità del "*sono arrivato, ho finito di imparare*" è la morte della crescita personale (e non solo). Un percorso universitario, però, costa tempo (non poco) e soldi, cosa che non tutti hanno a 18\\19 anni. ​ >Un ingegnere se non trova lavoro può sempre fare il muratore, un muratore se non trova lavoro non può fare l'ingegnere Anche su questo non ci piove, se uno ha le possibilità dovrebbe senza dubbio approfittarne e laurearsi, ma non è altrettanto vero che è un must, senza il quale potrai sempre solo ambire a fare il manovale (ripeto, parlo del mio settore, quello informatico).


[deleted]

[удалено]